in programma

dal 10 Marzo 2017
al 31 Dicembre 2017

San Servolo nel network GCNI

Fondazione per la promozione della cultura della cittadinanza d'impresa

E’ stato ufficializzato pochi giorni fa l’ingresso di San Servolo s.r.l. al Global Compact Network Italia fondazione nata con lo scopo primario di contribuire allo sviluppo in Italia del Global Compact delle Nazioni Unite, iniziativa per la promozione della cultura della cittadinanza d’impresa gestita su scala globale dalle Nazioni Unite.

La mission della Fondazione GCNI si articola in 7 punti in coerenza con i Dieci Principi del Global Compact delle Nazioni Unite (UNGC):

  1. essere riconosciuta come interlocutore istituzionale che porti la voce delle imprese impegnate nella sostenibilità in una prospettiva multi-stakeholder
  2. elevare la conoscenza ed il livello di partecipazione nazionale
  3. contribuire a rendere la sostenibilità la leva principale di cambiamento nel perseguimento di un futuro più efficiente, equo e sicuro nella gestione delle risorse
  4. caratterizzarsi come soggetto orientato allo sviluppo di soluzioni operative e alla creazione di valore condiviso economico, sociale e ambientale
  5. favorire le partnership, le azioni collettive e il dialogo tra tutti i soggetti attivi nella promozione della sostenibilità
  6. promuovere la responsabilità, la correttezza e la trasparenza nella comunicazione e rendicontazione delle imprese
  7. valorizzare il contributo delle imprese italiane e le sinergie al livello internazionale

Nell’Isola di San Servolo si sono quindi unite due volontà complementari: quella dell’Ente proprietario, la Città metropolitana di Venezia,  che sin dall’avvio del progetto di ristrutturazione e riorganizzazione dell’Isola ha ritenuto che recuperare gli spazi rappresentasse per il territorio veneziano un valore sotto molti punti di vista e quella della sua partecipata, la San Servolo s.r.l. che dal 2004 la gestisce, operando convinta che il successo di una impresa consista anche dall’orientamento all’innovazione, la fiducia e la reputazione conquistate, la qualità delle relazioni con clienti e fornitori, la capacità di contribuire alla crescita del benessere delle comunità e dell’ambiente.

Per tali motivi la Società, oggi sotto la guida dell’Amministratore Unico ing. Andrea Berro ha deciso di approfondire i temi legati alla Responsabilità Sociale di Impresa e deciso di aderire alla Fondazione Global Compact network Italia.

Riteniamo fondamentale fare rete con aziende impegnate sui temi della Responsabilità d’Impresa e per i Global Goals 2030 delle Nazioni Unite” commenta Berro “Attraverso il confronto con la Fondazione Global Compact Network Italia, vogliamo implementare lo sviluppo delle policy societarie legate ai temi ambientali e sociali, condividere best practice per affrontare le sfide comuni sulla sostenibilità intesa come processo continuo orientato alla messa a sistema delle tre dimensioni dello sviluppo: Ambientale, Economica e Sociale. Con il supporto della Fondazione, contiamo di avviare un “check up” della società per conoscere i livelli di sostenibilità e partecipazione presenti al suo interno e quelli percepiti all’esterno dagli stakeholder; costruire insieme un percorso orientato alla pubblicazione di un manifesto dei valori ai quali l’Azienda si ispira nelle sue scelte; adottare misure di welfare complementare a favore di lavoratori e del contesto territoriale”.

Una nuova sfida per il 2017 che San Servolo s.r.l., dopo la riorganizzazione societaria nel quadro della revisione degli Enti provinciali dello scorso anno e l’affidamento di nuovi asset strategici di proprietà della Città metropolitana (n.d.r. Villa Widmann Rezzonico Foscari a Mira e il Museo di Torcello) saprà affrontare con l’entusiasmo che la contraddistingue.